Home > News > San Donà di Piave, aumentano le coppie che ricorrono alla Pma da tutto il Veneto e dal Friuli Venezia Giulia

Ultimi articoli

18 Gennaio 2021
Da lunedì il collaudo delle apparecchiature, poi l’inizio in Veneto e fuori regione
12 Gennaio 2021
Dopo oltre 30 anni tra Ospedale e Distretto, comincia la sua collaborazione con la struttura sanitaria di via Monte Grappa
7 Gennaio 2021
Per 40 anni punto di riferimento di chirurgia generale in Ospedale prosegue la sua attività
23 Dicembre 2020
Il Laboratorio Analisi del Gruppo processa fino a 2000 tamponi al giorno

Archivi

News

30 Novembre 2020

San Donà di Piave, aumentano le coppie che ricorrono alla Pma da tutto il Veneto e dal Friuli Venezia Giulia

Martedì 1 dicembre un webinar ECM gratuito, in diretta streaming su “La fertilità oggi, limiti e strategie vincenti

L’aumento dell’età nella quale una coppia pensa alla genitorialità (età media delle madri di poco superiore ai 32 anni) e dall’altro il calo drastico della natalità (nel 2017 il numero medio di figli per donna scende a 1,34, rispetto a 1,46 del 2010, e al 2.1 che garantirebbe la stabilizzazione della popolazione) danno alla Pma oggi una non trascurabile valenza sociale e demografica. Nell’ ultimo annuale Rapporto del Ministero della Salute pubblicato, si conferma come oltre il 3% delle nascite avvenga grazie al ricorso ad una tecnica di procreazione medicalmente assistita (PMA). La tecnica di PMA più utilizzata è stata la fecondazione in vitro con successivo trasferimento di embrioni nell’utero (FIVET/ICSI).

A San Donà di Piave presso Centro di medicina compie 10 anni uno dei 106 centri privati presenti in Italia, un punto di riferimento del Nord Est grazie alla presenza della equipe medico biologica ProVitaé diretta dal dottor Francesco Tomei, che è arrivato a vedere progressivamente affermarsi il dato del 37% di successo, un dato al di sopra della media nazionale. “L’evoluzione di questo servizio è frutto da un lato della presenza di una equipe di altissimo profilo, dall’altro di un investimento fatto alcuni anni fa in tecnologie e spazi organizzativi – afferma Vincenzo Papes, Amministratore delegato del Gruppo Centro di Medicina – che pone San Donà di Piave come tassello di rilievo di quella che con le altre nostre sedi in regione è la prima rete privata della Pma in Veneto, con oltre 700  cicli di PMA omologa l’anno, tra le prime 10 in Italia”.

Presso Centro di medicina San Donà di Piave è stato creato un reparto dedicato alla PMA di oltre 400 metri quadrati dove si possono effettuare trattamenti di Procreazione Medicalmente Assistita omologa ed eterologa quali inseminazioni Intrauterine IUI, e i trattamenti FIVET, ICSI, TESA, oltre che alla possibilità di crioconservazione degli ovociti e degli spermatozoi. Quest’anno si chiuderà con circa 150 cicli tra omologa ed eterologa ovvero con una crescita del 40% rispetto al 2016 delle coppie che si sono rivolte al centro. “Cresce di anno in anno sia il ricorso alla fecondazione omologa che a quella eterologa che rappresenta una grande opportunità. la richiesta di PMA coinvolge coppie non solo venete ma anche delle regioni limitrofe, come il Friuli Venezia Giulia. – spiega il dottor Francesco Tomei, per anni punto di riferimento all’Ospedale di Pordenone e ora Direttore PMA Centro di medicina San Donà di Piave – Oltre all’attività di medicina della riproduzione vogliamo poter contribuire anche con l’attività culturale e scientifica con un evento annuale nazionale che candida San Donà di Piave a diventare anche un riferimento scientifico”.

Il primo convegno, in seguito all’ultimo Dpcm di contenimento Covid-19, si dovrà tenere online e per questo gli organizzatori hanno proposto anche un’opportunità divulgativa a favore delle coppie infertili e della popolazione. Sarà possibile seguire la prima giornata di studio dal titolo “La fertilità oggi: limiti e strategie vincenti” sulla pagina Facebook Centro di medicina e  all’hashtag #primagiornataprovitae. Si terrà martedì 1 dicembre 2020 alle ore 15 ad accesso completamente gratuito. Si susseguiranno 2 letture magistrali, a cominciare da quella introduttivo del professor Carlo Foresta dal titolo “Ambiente e fertilità” e conclusiva della Professoressa Lorenza Driul “La gravidanza ed il Parto dopo PMA”. Presidenti del Congresso saranno Stefano Facchin (Direttore UOC Ginecologia Ostetricia Ospedali Palmanova Latisana), Francesco Tomei (Direttore PMA Centro di medicina San Donà di Piave), Responsabili scientifici saranno Massimo Manno (Responsabile laboratorio PMA Centro di medicina San Donà di Piave) e Amerigo Vitagliano (Ginecologo Centro di medicina San Donà di Piave). La tavola rotonda a conclusione dell’Evento sarà moderata dal Professor Andrea Garolla, andrologo ed endocrinologo, docente all’ Università di Padova. L’incontro ha valenza ECM per specialisti (ginecologia, urologia, endocrinologia e medicina generale), infermieri, ostetriche, tecnici sanitari di laboratorio biomedico che si registrano al portale meeting-planner.it .

Ultimi articoli

18 Gennaio 2021
Da lunedì il collaudo delle apparecchiature, poi l’inizio in Veneto e fuori regione
12 Gennaio 2021
Dopo oltre 30 anni tra Ospedale e Distretto, comincia la sua collaborazione con la struttura sanitaria di via Monte Grappa
7 Gennaio 2021
Per 40 anni punto di riferimento di chirurgia generale in Ospedale prosegue la sua attività
23 Dicembre 2020
Il Laboratorio Analisi del Gruppo processa fino a 2000 tamponi al giorno

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy.Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.