Home > Eventi, News > Pandemia e stili di vita tra i giovani, il ruolo degli adulti

Ultimi articoli

18 Maggio 2022
Come trattare efficacemente questa condizione?
17 Maggio 2022
Da giovedì 19 a sabato 21 maggio tamponi rapidi per tutti i partecipanti, la gran parte provenienti dall’estero
16 Maggio 2022
In testa Loretta Pavan, una donna che ha fatto della sua “nuova” vita l’impegno per la lotta al tumore al seno
13 Maggio 2022
Coordinato dal dottor Francesco Tomei e dal dottor Stefano Facchin, vede oltre 24 interventi nelle due giornate del 30 e 31 maggio
11 Maggio 2022
L’incontro rivolto ai medici di base sarà presso Centro di medicina Verona Day Clinic

Archivi

Eventi, News

8 Aprile 2022

Pandemia e stili di vita tra i giovani, il ruolo degli adulti

Il Tour della prevenzione a Schio incorona Ambassador la campionessa olimpica Sandrine Gruda

L’Incontro gratuito organizzato dal Famila Schio Basket e patrocinato dalla Amministrazione Comunale ha incoronato ambassador della prevenzione la campionessa Gruda. A consegnare l’attestato il direttore generale Paolo De Angelis di Famila Basket, la vice sindaca e Assessora alle Politiche Sociali Cristina Marigo, la preparatrice atletica della prima squadra e responsabile tecnico del settore giovanile Caterina Todeschini, la responsabile della sede del Centro di Medicina di Schio Anna Tellatin.

La giocatrice francese, con alle spalle una carriera eccezionale, ha spiegato che si è posta l’obbiettivo di giocare fino a 37 anni per partecipare alle prossime olimpiadi. Inoltre, ha affermato di essersi iniziata ad interrogare sul cibo, soprattutto durante i momenti difficili chiedendosi se quello che mangiava quotidianamente fosse sano. Distaccandosi dalle ricerche di Google, ha iniziato ad avvicinarsi a dei professionisti sottoponendosi a degli esami di laboratorio specifici per le allergie alimentari, scoprendo così di essere allergica al glutine. Lo step successivo è stato impostare una dieta su misura basata su evidenze scientifiche. Durante l’intervento ha invitato i giovani atleti presenti a fare attenzione ai cibi che consumano ogni giorno, pensando che prima ancora di essere sportivi siamo persone che devono riguardare la propria salute e quella della propria famiglia.

All’incontro sono intervenuti tre professionisti di centro di medicina Schio, che ha curato la direzione scientifica dell’incontro. Ha esordito il primario di oculistica dell’Ospedale Sant’Orso e specialista di Centro di Medicina di Schio, dottor Antonio Toso, il quale ha evidenziato come la pandemia stia già facendo intravedere le conseguenze negative rispetto alla vista, dovute all’utilizzo sempre più predominante della tecnologia. Si stima infatti che nei prossimi anni una persona su quattro sarà miope. Il dottor Antonio Toso consiglia che il passare del tempo all’aria aperta o in ampi spazi sia fondamentale per non inciampare sempre più precocemente in questi tipi di problemi.

Sul fronte della corretta alimentazione, il biologo nutrizionista dott. Manuele Perdoncin del Centro di Medicina di Schio –  non solo ha dato chiare indicazioni su quella che è la composizione del piatto sano ma ha sottolineato l’importanza della colazione e dell’equilibrio energetico che apporta. Ha invitato a diffidare le pubblicità, in specifico quelle rivolte ai giovani tramite videogames online, dove promuovono snack e cibi non sani.

Infine, rivolgendosi ai genitori dei ragazzi presenti all’incontro, la psicologa e psicoterapeuta Marina Pisani Psicoterapeuta – ha evidenziato come l’elemento della coerenza è fondamentale per contribuire a diminuire l’uso della tecnologia tra i giovani. “La pandemia ha portato noi adulti stessi, ad utilizzare le tecnologie che ci circondano come cellulare e tablet, – ha detto durante l’incontro – in un modo non controllato, ed è proprio questo nostro comportamento che riflesso sui giovani indebolisce tutti i messaggi di uso consapevole della tecnologia che promuoviamo ogni giorno”.

L’incontro ha goduto del supporto organizzativo e scientifico di Centro di medicina Schio. L’occasione ha consentito di evidenziare la riorganizzazione del Servizio di Analisi di laboratorio, trasferito dalla sede di via Via S.G. Bosco a quella in via Milano (dietro la stazione). La nuova sede del Punto Prelieivi, ben collegata alla ferrovia e supportata da un ampio parcheggio gratuito, rende il servizio di più facile accesso e quindi maggiormente fruibile dalla popolazione.

Ultimi articoli

18 Maggio 2022
Come trattare efficacemente questa condizione?
17 Maggio 2022
Da giovedì 19 a sabato 21 maggio tamponi rapidi per tutti i partecipanti, la gran parte provenienti dall’estero
16 Maggio 2022
In testa Loretta Pavan, una donna che ha fatto della sua “nuova” vita l’impegno per la lotta al tumore al seno
13 Maggio 2022
Coordinato dal dottor Francesco Tomei e dal dottor Stefano Facchin, vede oltre 24 interventi nelle due giornate del 30 e 31 maggio
11 Maggio 2022
L’incontro rivolto ai medici di base sarà presso Centro di medicina Verona Day Clinic

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui Cookie Policy.

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri


WeePie Cookie Allow close popup modal icon