Home > BlogSalute > La prehab come trattamento preventivo per facilitare il decorso post operatorio

Ultimi articoli

11 Marzo 2021
I vantaggi della pre-riabilitazione unita ad una valutazione funzionale per affrontare al meglio l’intervento chirurgico
9 Febbraio 2021
Malattia silenziosa, può fare la sua comparsa anche dopo anni
23 Dicembre 2020
Se ci nutriamo bene, saremo più forti per affrontare le infezioni, comprese le influenze stagionali
17 Novembre 2020
Ne parliamo con il dottor Marco Ghezzi, specialista in Endocrinologia
28 Ottobre 2020
Il Journal of Opthalmology dedicato alla Chirurgia Maculare pubblica uno studio del Dr. Andrea Volinia

Archivi

BlogSalute

11 Marzo 2021

La prehab come trattamento preventivo per facilitare il decorso post operatorio

I vantaggi della pre-riabilitazione unita ad una valutazione funzionale per affrontare al meglio l’intervento chirurgico

La pre-riabilitazione, conosciuta anche come “Prehab”, rappresenta l’insieme di trattamenti manuali, terapie fisiche ed esercizi che l’equipe multidisciplinare (fisioterapista e scienze motorie) costruisce insieme al paziente o allo sportivo prima di affrontare un intervento chirurgico.

Rispetto ad un percorso riabilitativo post operatorio, il prehab è di breve/media durata e con obiettivi diversi: la riabilitazione tende a far tornare la persona al livello di autonomia pre-infortunio o pre operatorio, il prehab invece punta a migliorare la forza e la resistenza prima dell’intervento per ridurre al minimo l’impatto del recupero dopo l’operazione, diminuendo quindi la necessità di una lunga pausa forzata e l’allettamento.

Il prehab si basa su test di valutazione funzionale che tengono in considerazione non solo le condizioni di salute della persona, ma anche gli obiettivi specifici post-operatori.

Infatti, un’analisi funzionale dello stato di salute e delle abilità motorie si rende necessaria per iniziare il miglior percorso per il paziente.

test di valutazione funzionale possono essere impiegati sia come analisi iniziale, utile per individuare eventuali deficit e lo stato di salute del paziente, che come step intermedi per il monitoraggio dei progressi e in fase finale come verifica dell’iter di riabilitazione.

Il percorso può risultare adatto nei casi di ricostruzione del legamento crociato anteriore, meniscectomie, protesi di ginocchio, anca o spalla, riparazione della cuffia dei rotatori e chirurgia spinale, intervento per alluce valgo, interventi post traumatici di stabilizzazione delle fratture.

Il prehab pone le basi per una riabilitazione efficace e consente di effettuare una transizione più agevole dall’operazione alla riabilitazione portando a una risoluzione più veloce dei sintomi e alla successiva dimissione.

Ultimi articoli

11 Marzo 2021
I vantaggi della pre-riabilitazione unita ad una valutazione funzionale per affrontare al meglio l’intervento chirurgico
9 Febbraio 2021
Malattia silenziosa, può fare la sua comparsa anche dopo anni
23 Dicembre 2020
Se ci nutriamo bene, saremo più forti per affrontare le infezioni, comprese le influenze stagionali
17 Novembre 2020
Ne parliamo con il dottor Marco Ghezzi, specialista in Endocrinologia
28 Ottobre 2020
Il Journal of Opthalmology dedicato alla Chirurgia Maculare pubblica uno studio del Dr. Andrea Volinia

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy.Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.