Home > BlogSalute > Visita proctologica non ti temo!

Ultimi articoli

22 Dicembre 2022
Con un approccio multidisciplinare è possibile facilitare il recupero post infortunio
16 Dicembre 2022
È importante prendersi cura anche dell'insieme di questi muscoli poco conosciuti
27 Ottobre 2022
A che età iniziare con i controlli?
18 Ottobre 2022
Controllare i fattori di rischio è importante
20 Settembre 2022
L’attività fisica giusta può essere di supporto nel combattere una delle principali cause di disabilità

Archivi

BlogSalute

1 Agosto 2018

Visita proctologica non ti temo!

Imbarazzo e paura del dolore nel trattamento delle malattie proctologiche

Ci sono alcune tipologie di visite che per pudore o vergogna trascuriamo di effettuare, perché riguardano parti intime del nostro corpo che esponiamo con grande imbarazzo specie nel caso si tratti di una visita proctologica. I casi più comuni in cui ci si sottopone a questo tipo di visita riguardano la comparsa di emorroidi, fistole o ragadi anali: malattie che non sono di per sé gravi, spiega il dott. Di Bella ma che possono essere spia di patologie più significative.

E’ importante quindi sottoporsi ad una visita con uno specialista che saprà eseguire una diagnosi accurata, eliminando così i disagi di chi soffre di questo tipo di disturbi  nel modo più opportuno.

Come si svolge la visita?

La visita proctologica inizia con la raccolta dei dati del paziente, dove gli viene chiesto di raccontare la sua storia ed i suoi sintomi. E’ fondamentale, ricorda il proctologo , stabilire un rapporto con il paziente e farlo sentire a proprio agio, affinché, una volta superato il comprensibile imbarazzo iniziale riesca a descrivere in maniera accurata i suoi sintomi per formulare una diagnosi il più accurata possibile.

La visita è dolorosa?

E’ necessario  evidenziare che la visita proctologica non è e non deve essere dolorosa: la rettoscopia, l’anoscopia e l’esplorazione rettale con il dito sono esami semplici e vengono effettuati con la massima delicatezza possibile utilizzando dei guanti protettivi opportunamente lubrificati.

Terminata la visita il proctologo avrà un quadro completo della situazione in maniera rapida, efficace e poco invasiva.

 

Ultimi articoli

22 Dicembre 2022
Con un approccio multidisciplinare è possibile facilitare il recupero post infortunio
16 Dicembre 2022
È importante prendersi cura anche dell'insieme di questi muscoli poco conosciuti
27 Ottobre 2022
A che età iniziare con i controlli?
18 Ottobre 2022
Controllare i fattori di rischio è importante
20 Settembre 2022
L’attività fisica giusta può essere di supporto nel combattere una delle principali cause di disabilità

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui Cookie Policy.

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri


WeePie Cookie Allow close popup modal icon