Home > News > Treviso, con il caso Vicenza per i sierologici si apre la fase 2-bis

Ultimi articoli

5 Agosto 2020
La nuova attività sportiva porta le discipline di Villorba a 22, un nuovo record per il comune trevigiano
31 Luglio 2020
Ecco le date delle chiusure estive delle nostre sedi
29 Luglio 2020
Dal ruolo dello screening nella diagnostica sportiva ai problemi della vista durante l’attività fisica
29 Luglio 2020
Centro di medicina Rovigo amplia gli spazi e i servizi integrando oculistica e ginecologia
24 Luglio 2020
Da venerdì 24 luglio si accede alla struttura dal varco laterale che si affaccia sull’headquarter

Archivi

News

10 Luglio 2020

Treviso, con il caso Vicenza per i sierologici si apre la fase 2-bis

Oltre 200 aziende hanno richiesto la replica di test già a fine agosto

La provincia di Treviso è stata dopo Pasqua il banco di prova veneto per i test sierologici. Il Laboratorio Analisi di Centro di medicina a Conegliano ha dato risposte a migliaia tra cittadini e imprese, che chiedevano di effettuare i test.

Primo Laboratorio Analisi in Veneto ad avere la tecnologia Abbott, selezionata con gara anche dal Ministero della Salute, è stato partner di oltre 800 aziende e riferimento per importanti iniziative di screening con la popolazione in oltre 10 comuni trevigiani, volute dalle Amministrazioni comunali.

Il caso Vicenza ha fatto rialzare l’asticella dei contatti di aziende che da lunedì stanno prenotando nuove ripetizioni di test sierologici per i propri dipendenti. Sono circa 200 quelle che hanno già prenotato e molte stanno chiamando per informazioni.

“Le aziende tornano a chiederci di effettuare i test in struttura, diventando ancora protagoniste di quella indagine di sieroprevalenza che significa da un lato attenzione alla sicurezza dei propri collaboratori ma anche trasparenza verso la comunità locale. Per questo mi sento di chiamare questa la fase 2-bis – spiega l’Amministratore Delegato, Vincenzo Papes – A dimostrazione che la fase 2 ancora non si è conclusa. Gli imprenditori sono coscienziosi, intendono mandare avanti si l’attività produttiva ma in condizione di massima attenzione verso le proprie risorse. Oltre alle attività economiche, in vista di settembre si stanno facendo avanti anche Associazioni ed Enti locali che intendono supportare l’indagine nazionale di sieroprevalenza”.

Al Laboratorio Analisi afferiscono oltre 50 punti prelievo da tutto il Veneto, oltre a Pordenone e Ferrara. “Rendiamo fruibile ad aziende, Enti associazioni uno strumento che potrà aiutare a individuare chi è venuto a contatto con il virus, contribuendo ad aumentare la fiducia ora che stiamo gradualmente tornando alla nostra vita – spiega il Dott. Ferruccio Mazzanti, Referente dell’attività diagnostica di laboratorio – Questa attività ci candida a partecipare a quella indagine epidemiologica per una radiografia completa dell’Italia colpita dal Covid-19″.

Ultimi articoli

5 Agosto 2020
La nuova attività sportiva porta le discipline di Villorba a 22, un nuovo record per il comune trevigiano
31 Luglio 2020
Ecco le date delle chiusure estive delle nostre sedi
29 Luglio 2020
Dal ruolo dello screening nella diagnostica sportiva ai problemi della vista durante l’attività fisica
29 Luglio 2020
Centro di medicina Rovigo amplia gli spazi e i servizi integrando oculistica e ginecologia
24 Luglio 2020
Da venerdì 24 luglio si accede alla struttura dal varco laterale che si affaccia sull’headquarter

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy.Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.