Home > BlogSalute > FECONDAZIONE ETEROLOGA: UN’OPPORTUNITÀ IN PIÙ PER LE COPPIE STERILI

Ultimi articoli

9 Febbraio 2021
Malattia silenziosa, può fare la sua comparsa anche dopo anni
23 Dicembre 2020
Se ci nutriamo bene, saremo più forti per affrontare le infezioni, comprese le influenze stagionali
17 Novembre 2020
Ne parliamo con il dottor Marco Ghezzi, specialista in Endocrinologia
28 Ottobre 2020
Il Journal of Opthalmology dedicato alla Chirurgia Maculare pubblica uno studio del Dr. Andrea Volinia
4 Agosto 2020
Una tecnica soft per il rimodellamento del naso ideata dal dott. Francesco Aji

Archivi

BlogSalute

16 Novembre 2017

FECONDAZIONE ETEROLOGA: UN’OPPORTUNITÀ IN PIÙ PER LE COPPIE STERILI

Fecondazione eterologa

Il Centro di medicina di Vicenza primo in Triveneto ad applicarla dal 2014.

Cos’è la fecondazione assistita eterologa?
La fecondazione assistita eterologa consiste nell’utilizzo di gameti (ovociti o spermatozoi) provenienti da un donatore anonimo esterno alla coppia.

La fecondazione eterologa in Italia è consentita dal 2014, dopo l’abolizione per incostituzionalità della legge 40/2004 che imponeva il divieto, nelle tecniche di procreazione assistita, di ricorrere a gameti esterni alla coppia.

Un’opportunità che ha introdotto anche in Italia un nuovo concetto di genitorialità, che non coincide necessariamente con maternità e paternità biologica, ma piuttosto nella capacità di “prendersi cura”.

Come funziona la fecondazione eterologa?
Nella procreazione eterologa, le fasi della fecondazione in vitro sono le stesse dell’omologa e prevedono cioè la terapia ormonale di stimolazione ovarica, il prelievo degli ovociti, la selezione degli spermatozoi, la fecondazione degli ovociti in vitro, lo sviluppo dell’embrione e il suo transfer in utero.

La selezione degli spermatozoi si effettua con due tecniche: “IMSI”, che consiste nell’uso di un microscopio molto più potente di quelli normalmente utilizzati per identificare gli spermatozoi morfologicamente più idonei allo scopo, o le “colonnine di annessina”, che consentono di scegliere gli spermatozoi con DNA intatto attraverso l’utilizzo di un campo magnetico.

Dove si può effettuare la fecondazione eterologa?
La fecondazione eterologa può essere svolta in appositi centri di Procreazione Medicalmente Assistita.
Il Centro di medicina di Vicenza, ex Centro Medico Salus, è stato il primo in Triveneto ad avviare la fecondazione eterologa ad opera di due veri e propri pionieri della procreazione assistita in Italia, il Dr. Mario Thiella e il Dr. Leonardo Dossi.
Il Centro si procura i gameti donati in Spagna, nel completo rispetto delle normative di legge, consentendo alle coppie con problemi di sterilità irreversibile di accedere alla fecondazione assistita e limitando il turismo procreativo verso l’estero. Nel 2015 ha registrato il 50% di gravidanze proprio grazie alle procedure eterologhe.

Il Centro di Vicenza è una delle 4 sedi di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) del gruppo Centro di medicina (le altre sedi sono Treviso, Mestre e San Donà di Piave), dove si effettuano oltre 600 cicli di tecniche di fecondazione omologhe ed eterologhe all’anno, tra le quali FIVET, ICSI, PESA, TESA e la crioconservazione di ovociti e spermatozoi.

Ultimi articoli

9 Febbraio 2021
Malattia silenziosa, può fare la sua comparsa anche dopo anni
23 Dicembre 2020
Se ci nutriamo bene, saremo più forti per affrontare le infezioni, comprese le influenze stagionali
17 Novembre 2020
Ne parliamo con il dottor Marco Ghezzi, specialista in Endocrinologia
28 Ottobre 2020
Il Journal of Opthalmology dedicato alla Chirurgia Maculare pubblica uno studio del Dr. Andrea Volinia
4 Agosto 2020
Una tecnica soft per il rimodellamento del naso ideata dal dott. Francesco Aji

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy.Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.