Home > BlogSalute > Infertilità maschile: quali sono le cause più comuni?

Ultimi articoli

22 Dicembre 2022
Con un approccio multidisciplinare è possibile facilitare il recupero post infortunio
16 Dicembre 2022
È importante prendersi cura anche dell'insieme di questi muscoli poco conosciuti
27 Ottobre 2022
A che età iniziare con i controlli?
18 Ottobre 2022
Controllare i fattori di rischio è importante
20 Settembre 2022
L’attività fisica giusta può essere di supporto nel combattere una delle principali cause di disabilità

Archivi

BlogSalute

29 Luglio 2020

Infertilità maschile: quali sono le cause più comuni?

Sia l'uomo che la donna determinano la sterilità in una coppia

Il problema dell’infertilità maschile è poco noto ed è facile indurre in ragionamenti errati. Una coppia si definisce infertile quando, nonostante 12 mesi di rapporti costanti non protetti, non è riuscita ad ottenere una gravidanza spontanea.

Le cause di questo possono essere molteplici e non riguardano solo la donna come è più semplice supporre, ma va considerato che in molti casi l’uomo contribuisce all’infertilità da solo o in associazione a problematiche della donna nel 30-70% dei casi.

Ecco quindi che patologie come il criptorchidismo (la mancata discesa di uno o di entrambi i testicoli nello scroto entro il primo anno di vita), il varicocele o eventuali condizioni genetiche e/o cromosomiche (ad esempio la sindrome di Klinefelter) possono dare origine ad alterazioni di parametri seminali e di conseguenza ad infertilità.

Grazie ad alcuni segnali importanti come il mancato incremento del volume testicolare nella fase adolescenziale, fastidio o dolore in fase di eiaculazione o minzione, sensazione di pesantezza nella zona perianale e presenza di dilatazione sopra il testicolo sinistro è possibile identificare eventuali condizioni patologiche che è bene verificare con una visita andrologica ed esami di approfondimento.

L’andrologo saprà consigliare la terapia farmacologica più adatta sia con ormoni, antiossidanti o antinfiammatori, in base al problema specifico.

Per prevenire l’infertilità maschile è possibile iniziare la prevenzione a tavola scegliendo di prediligere frutta e verdura rispetto a carboidrati, carne ed insaccati in quantità eccessiva. Importante anche dedicarsi ad un’attività fisica moderata ma praticata con costanza.

Ultimi articoli

22 Dicembre 2022
Con un approccio multidisciplinare è possibile facilitare il recupero post infortunio
16 Dicembre 2022
È importante prendersi cura anche dell'insieme di questi muscoli poco conosciuti
27 Ottobre 2022
A che età iniziare con i controlli?
18 Ottobre 2022
Controllare i fattori di rischio è importante
20 Settembre 2022
L’attività fisica giusta può essere di supporto nel combattere una delle principali cause di disabilità

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui Cookie Policy.

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri


WeePie Cookie Allow close popup modal icon