Home > BlogSalute > Disfunzioni del pavimento pelvico

Ultimi articoli

13 Settembre 2021
Intervista alla dott.ssa Elena Giardini, Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica
23 Agosto 2021
In molte persone un regime dietetico equilibrato ed un esercizio fisico regolare possono non bastare ad evitare un accumulo di tessuto adiposo e cutaneo a livello addominale e rendere necessario una correzione chirurgica.
27 Luglio 2021
L’intervento di mastoplastica addittiva, sin dalla sua introduzione nel 1963, è sempre rimasto al top delle richieste in chirurgia estetica.
9 Giugno 2021
Dai test sierologici e anticorpali un supporto per la gestione dei pazienti esposti al virus
14 Maggio 2021
Velocizza il recupero e previene il persistere della disabilità respiratoria e motoria

Archivi

BlogSalute

17 Maggio 2018

Disfunzioni del pavimento pelvico

La riabilitazione del pavimento pelvico è un approccio non invasivo per curare e prevenire le disfunzioni del pavimento pelvico

Come si svolge il percorso
Per prima cosa il fisioterapista spiega al paziente cos’è e come funziona il pavimento pelvico, dopodiché esegue una valutazione, necessaria per conoscere la capacità del paziente di attivare la muscolatura pelvica, la forza, la tenuta e la capacità di rilassamento.

In base alla valutazione effettuata, si stabilisce il tipo di trattamento più idoneo, personalizzato per ogni singolo paziente.

Esistono varie modalità terapeutiche, basate su esercizi attivi a corpo libero o tramite l’ausilio di biofeedback, manovre specifiche eseguite dal fisioterapista ed elettrostimolazione. Il trattamento viene eseguito da un fisioterapista specializzato, è indolore e nel massimo rispetto della persona e della privacy.

 

Quali sono i trattamenti?

CHINESITERAPIA PELVI-PERINEALE
Tecniche manuali ed esercizi finalizzati alla presa di coscienza, rilassamento e tonificazione del pavimento pelvico. Gli esercizi vengono appresi durante la seduta e possono poi essere svolti in regime di auto trattamento a domicilio.

BIOFEEDBACK
Attraverso l’utilizzo di una sonda endovaginale/endoanale collegata ad un sistema computerizzato, la paziente è in grado di apprendere tramite stimoli visivi e/o sonori l’attività muscolare svolta. È una metodica utilizzata dal fisioterapista anche come valutazione dello stato della muscolatura pelvica a riposo e in contrazione.

Grazie al biofeedback di ultima generazione del Centro di Medicina di Treviso è possibile valutare con estrema precisione forza, endurance e capacità di rilassamento della muscolatura pelvica.

Il biofeedback è in grado di registrare attività fisiologiche non apprezzabili a livello di coscienza in condizioni normali, o diventate non più apprezzabili per un processo patologico (nel post-partum, per esempio, o dopo interventi di chirurgia pelvica).

FES
Metodica di stimolazione passiva del pavimento pelvico mediante utilizzo di una sonda endovaginale/endoanale. Permette di evocare una contrazione del pavimento pelvico, utile a prendere coscienza del movimento e a velocizzare il percorso terapeutico.

Ultimi articoli

13 Settembre 2021
Intervista alla dott.ssa Elena Giardini, Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica
23 Agosto 2021
In molte persone un regime dietetico equilibrato ed un esercizio fisico regolare possono non bastare ad evitare un accumulo di tessuto adiposo e cutaneo a livello addominale e rendere necessario una correzione chirurgica.
27 Luglio 2021
L’intervento di mastoplastica addittiva, sin dalla sua introduzione nel 1963, è sempre rimasto al top delle richieste in chirurgia estetica.
9 Giugno 2021
Dai test sierologici e anticorpali un supporto per la gestione dei pazienti esposti al virus
14 Maggio 2021
Velocizza il recupero e previene il persistere della disabilità respiratoria e motoria

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy.Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.