Home > BlogSalute > CON LA REGOLA ABCDE PROTEGGI LA TUA PELLE DAL MELANOMA

Ultimi articoli

27 Ottobre 2022
A che età iniziare con i controlli?
18 Ottobre 2022
Controllare i fattori di rischio è importante
20 Settembre 2022
L’attività fisica giusta può essere di supporto nel combattere una delle principali cause di disabilità
28 Luglio 2022
I consigli pratici della Società Italiana di Medicina Interna
4 Luglio 2022
È una delle malattie cutanee più diffuse

Archivi

BlogSalute

24 Maggio 2019

CON LA REGOLA ABCDE PROTEGGI LA TUA PELLE DAL MELANOMA

In aumento i casi di melanoma, specialmente nella fascia di età tra i 40 e i 60 anni

Il melanoma è uno dei tumori della pelle più aggressivi, che colpisce circa 14mila persone in Italia ogni anno. Le regole per proteggere la nostra pelle sono semplici ed iniziano dalla diagnosi precoce.

Per prevenire la comparsa del melanoma è importante esporsi al sole in modo corretto: non solo evitando le ore più calde della giornata ed utilizzando creme solari adatte al nostro fototipo, ma anche mantenendo adeguati livelli di idratazione.

Efficace per una diagnosi tempestiva anche l’attenta analisi dell’evoluzione dei nei, affiancata ad una visita di controllo con mappatura almeno annuale (meglio se effettuata prima o dopo il periodo estivo).

Come identificare un neo a rischio? Ce lo spiega la dott.ssa Ilaria Coati, specialista in Dermatologia e Venereologia presso Centro di medicina Verona Ex Static e Verona Day Clinic.

Ecco i segnali fondamentali da tenere sotto controllo con la regola dell’ABCDE.

A sta per asimmetria: un neo generalmente è simmetrico, contrariamente al melanoma; B si riferisce ai bordi: un melanoma è spesso caratterizzato da bordi irregolari. C indica il colore: un neo benigno ha un colore omogeneo, un melanoma no. Dimensione ed evoluzione del neo sono le altre due caratteristiche da tenere monitorare: un neo sano solitamente non supera i 6mm di dimensioni e cresce in maniera graduale. Un melanoma, al contrario, può avere una crescita improvvisa ed estendersi maggiormente, causando a volte prurito o sanguinamento.

In presenza di un’alterazione di almeno uno di questi “campanelli d’allarme”, si consiglia una visita specialistica. Una diagnosi precoce fa salire al 90% la probabilità di guarigione dai tumori maligni della pelle.

Ultimi articoli

27 Ottobre 2022
A che età iniziare con i controlli?
18 Ottobre 2022
Controllare i fattori di rischio è importante
20 Settembre 2022
L’attività fisica giusta può essere di supporto nel combattere una delle principali cause di disabilità
28 Luglio 2022
I consigli pratici della Società Italiana di Medicina Interna
4 Luglio 2022
È una delle malattie cutanee più diffuse

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui Cookie Policy.

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri

Impostazioni Cookie

Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

FunzionaliSi tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web.

Analitici

Social media

Marketing

Altri


WeePie Cookie Allow close popup modal icon