Home > News > Castelfranco Veneto, nuova tecnologia per la diagnosi al femminile

Ultimi articoli

10 Agosto 2020
La società impegnata anche sul fronte Covid-19: previsti 80 tamponi in 15 settimane per rispettare le direttive federali
5 Agosto 2020
La nuova attività sportiva porta le discipline di Villorba a 22, un nuovo record per il comune trevigiano
31 Luglio 2020
Ecco le date delle chiusure estive delle nostre sedi
29 Luglio 2020
Dal ruolo dello screening nella diagnostica sportiva ai problemi della vista durante l’attività fisica
29 Luglio 2020
Centro di medicina Rovigo amplia gli spazi e i servizi integrando oculistica e ginecologia

Archivi

News

30 Giugno 2020

Castelfranco Veneto, nuova tecnologia per la diagnosi al femminile

L’ecografo Voluson E10 può eseguire sia screening prenatale che diagnosi precoci per tumori ginecologici

Centro di medicina, da sempre attento alle evoluzioni tecnologiche per ampliare l’offerta dei servizi ai propri pazienti, ha dotato la sede di Castelfranco Veneto di un’ulteriore apparecchiatura, l’ecografo Voluson E 10 che è in grado, non solo di fornire informazioni preziose per lo screening prenatale ma anche per lo studio delle masse ovariche, particolarmente in menopausa.

“La risoluzione dell’immagine ci permette una precisa diagnosi delle neoformazioni ginecologiche e soprattutto una diagnosi differenziale tra formazioni benigne e maligne” – spiega la dott.ssa Lorena Conte, ginecologa della sede di Castelfranco. “Ne è un esempio lo studio delle masse ovariche, in particolare in menopausa, in cui l’ecografia transvaginale eseguita secondo parametri validati come i criteri IOTA (International Ovarian Tumor Analysis) rappresenta ad oggi il primo strumento diagnostico. La tecnologia 3D e 4D di cui è dotato il nuovo ecografo consente di identificare in maniera precisa non solo le anomalie della morfologia della cavità uterina, ma anche la definizione di neoformazioni endometriali ed ulteriori parametri di malignità.”

Impiegato anche nell’ambito ostetrico, grazie alle immagini tridimensionali fornite, permette la diagnosi di alcune anomalie morfologiche fetali come la labiopalatoschisi, la spina bifida, malformazioni neurologiche e muscolari, insieme ai vantaggi dell’ecocardiografia fetale.

Ultimi articoli

10 Agosto 2020
La società impegnata anche sul fronte Covid-19: previsti 80 tamponi in 15 settimane per rispettare le direttive federali
5 Agosto 2020
La nuova attività sportiva porta le discipline di Villorba a 22, un nuovo record per il comune trevigiano
31 Luglio 2020
Ecco le date delle chiusure estive delle nostre sedi
29 Luglio 2020
Dal ruolo dello screening nella diagnostica sportiva ai problemi della vista durante l’attività fisica
29 Luglio 2020
Centro di medicina Rovigo amplia gli spazi e i servizi integrando oculistica e ginecologia

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Cookie Policy.Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.